Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Do il consenso
  • Chiamaci
  • (+39) 090 9288217

(r) Esistenze

Viaggio musicato tra metafore, idiosincrasie, luoghi comuni, voli pindarici ed atterraggi morbidi.

(r) Esistenze è un viaggio… interiore… che possiamo definire della conoscenza e della scoperta e che vede come unico protagonista ognuno di noi con la propria voglia di cambiamento oppure di non cambiamento. Che vede ognuno di noi con quanto coraggio vuole impegnarsi ad uscire fuori dalla propria “comfort zone”.

Zona di confort dove  ci sentiamo sollevati dal peso dell'ansia e della paura, ma questo limita anche molto le nostre opportunità di crescere e imparare.Per definizione, quella che chiamiamo comfort zone è uno stato psicologico per il quale rimanere a contatto con persone, cose e ambienti familiari ci preserva da ansie, stress e paure. Tutti abbiamo le nostre comfort zone: il paese dove siamo nati e cresciuti, la nostra casa, la nostra cameretta, l'amica/o con cui siamo cresciuti, la mamma, la nonna, un abito che in più di un'occasione ci ha portato fortuna, un fidanzato, un cane, un paio di occhiali, un libro, ecc. Non c'è limite a quello che può far parte di una comfort zone personale. Tutte quelle cose, persone e luoghi che ci fanno sentire bene, al sicuro. È bene averne una, anzi tante, ma l'importante è saperne uscire all'occorrenza. Zona di confort dove ci sentiamo talvolta anche scontenti… sottovalutati… sfruttati… spenti… infelici e tuttavia protetti. Si, protetti. Perché fuori dalla nostra “zona di confort” ci sono i rischi, i pericoli. Ma anche spesso la felicità. 

Il "mezzo di trasporto"  utilizzato in questo viaggio dell'anima è la metafora.

Perché la Metafora?

La metafora non è solo un aspetto ornamentale del linguaggio, ma uno schema fondamentale attraverso il quale il nostro cervello comprende il mondo. La parola Metafora deriva dal latino “metapherò” che significa “io trasporto”. La metafora si fonda sul pensiero laterale, sulla nostra abitudine all’associazione di idee. Quindi è una figura retorica che implica un trasferimento di significato. Qualunque sia la metafora, essa rappresenta un efficace strumento di comunicazione per trasmettere i nostri valori.



  Scarica l'allegato